Ottobre 2012: busta paga più ricca per i lavoratori del turismo!

 

Questi sono gli importi dell'Elemento Economico di Garanzia che i lavoratori del turismo dovrebbero trovare in busta paga e questi sono i giorni in cui molti datori di lavoro consegnano (o hanno consegnato) le buste paghe del mese di ottobre 2012.

Livelli A, B; € 166,00

Iivelli 1,2,3; € 141,00

Livelli 4,5; € 125,00

Livelli 6s, 6, 7; € 100

Nella scorsa tornata contrattuale del Turismo, infatti, si è stabilita l’istituzione di un sistema di contrattazione di secondo livello attraverso il quale sono stati messi a disposizione importi economici e contenuti normativi che potevano essere discussi e contrattati tra Organizzazioni Sindacali e Associazioni Datoriali al livello territoriale: qualora questa opportunità non fosse stata colta, sarebbe scattata una penalità per le aziende definita, per l’appunto, Elemento Economico di Garanzia. Per attivare il processo i sindacati dovevano inviare delle piattaforme rivendicative entro il 30 settembre di questo anno.

La UILTuCS, congiuntamente a Filcams e Fisascat ha inviato piattaforme contrattuali rivendicative ai rappresentanti degli Alberghi, delle mense, dei pubblici esercizi a livello provinciale (Milano) e a quelli delle agenzie di viaggio a livello regionale.

Nessuna disponibilità al confronto è pervenuta dalle associazioni di categoria di Confcommercio, Confesercenti e Confindustria, fatta eccezione per Apam, associazione degli albergatori.

Questa condizione fa scattare quanto previsto dall’art. 12 del CCNL Turismo, ovvero il pagamento di una quota economica di garanzia che deve essere riconosciuta con la retribuzione del mese di ottobre 2012.

Il premio spetta ad alcune condizioni:

  1. Il dipendente deve essere in forze al 1 ottobre 2012 con anzianità di almeno 6 mesi. L’importo sarà calcolato in proporzione alle giornate di effettiva prestazione lavorativa prestate nel periodo 1 gennaio 2010 – 31 ottobre 2012;
  2. il premio è riproporzionato per i lavoratori part time;
  3. il premio è “omnicomprensivo” ovvero comprende l’incidenza di tutti gli istituti contrattuali;d)Il premio è assorbito, sino a concorrenza, da ogni trattamento economico individuale o collettivo aggiuntivo pagato dopo il 1 gennaio 2010;
  4. non deve esserci un contratto integrativo aziendale e/o territoriale sottoscritto dopo il 1° luglio 1993
  5. il premio deve essere ammesso a beneficiare dei particolari trattamenti contributivi e fiscali previsti dalla normativa di legge attualmente in vigore (DPCM 23.3.2012).

Qualora non ti fosse stato riconosciuto in busta paga il premio, contatta il tuo funzionario di riferimento o rivolgiti agli uffici vertenze della UILTuCS Lombardia: chiederlo è un tuo diritto


Stampa   Email