Rinnovato il Contratto regionale delle imprese artigiane di acconciatura-estetica.

forbici-e-pettine-schizzoIl 16 dicembre 2013 è stata firmata l’ipotesi di accordo per il rinnovo del C.C.R.I. per i dipendenti delle imprese artigiane di acconciatura-estetica. Le “linee guida” per la contrattazione regionale di categoria, firmate dalle associazioni degli artigiani e da CGIL CISL UIL il 15.2.2012 hanno delineato il quadro entro il quale sono stati realizzati i CCRI dei diversi settori del comparto dell’artigianato, e tra questi anche quello del settore acconciatura-estetica di cui si occupa la UILTuCS.

Il contratto regionale stabilisce le modalità di utilizzo della Banca ore istituita dal CCNL, incrementa il numero di ore e la maggiorazione retributiva delle ore gestibili in regime di flessibilit. Prolunga fino a 120 giorni la possibilità di affiancamento in caso di assunzione a termine per sostituzione di lavoratori assenti con diritto alla conservazione del posto.

 

Firmato il contratto del turismo con albergatori e campeggi

firma ccnl turismo2

Scarica il testo dell'accordo

Prima dello scoccare della mezzanotte, il giorno 18 gennaio, presso l’hotel Universo in Roma, UILTuCS Filcams e Fisascat hanno sottoscritto il contratto del Turismo con le uniche controparte rimaste al tavolo: l’associazione degli albergatori Federalberghi e quelle dei campeggi Faida Federcamping.

La notizia è sicuramente positiva e positivo anche il fatto che sono state stralciate dal tavolo delle trattative le richieste scellerate delle controparti sull’abolizione della 14°, scatti di anzianità e permessi.

Per quanto concerne il salario, i lavoratori di alberghi e campeggi riceveranno 88 Euro (al quarto livello, da riparametrarsi per gli altri) di cui 2 destinati alla assistenza complementare (fondo EST). La prima trance di 17, 60 euro verrà pagata a Febbraio del 2014 mentre il rimanente verrà distribuito su 4 tranche durante tutta la vigenza contrattuale e cioè fino al 31 agosto 2016.

Avviata la trattativa per il rinnovo del Ccnl Terziario

ccnl commercioSi è svolto ieri 9 gennaio 2014 a Roma nella sede Confcommercio l'incontro che ha di fatto dato avvio alla trattativa per il rinnovo del Ccnl del Terziario. Riunione ancora interlocutoria, ma positiva per l'atteggiamento costruttivo e propositivo che le Parti hanno manifestato.

Il 23 ed il 28 gennaio sono già stati programmati ulteriori appuntamenti con l'impegno ad entrare nel merito di alcuni temi, a partire dal mercato del lavoro, per una verifica più stringente sui contenuti specifici.

Il fattore tempo, del resto, non è aspetto secondario in un contesto di grave crisi economica come quella attuale.

E' necessario quindi dare delle risposte urgenti ad un settore in difficoltà, ricercando soluzioni contrattuali per favorire l'occupazione, per sostenere il reddito, per consolidare un sistema avanzato di relazioni sindacali che permetta di rafforzare la partecipazione dei lavoratori, per rilanciare la competitività del sistema nel suo complesso anche attraverso un aggiornamento del ruolo e delle funzioni della bilateralità.

Serve insomma un approccio aperto e privo di pregiudiziali per giungere in tempi ragionevoli ad un accordo che sappia dare risposte efficaci ed eccezionali ad una crisi senza precedenti.