Per un rinnovato spirito cooperativo

cooplombardia bis

Il confronto sindacale tra Coop Lombardia e FILCAMS - FISASCAT - UILTuCS per rinnovare il contratto integrativo aziendale - momentaneamente e unilateralmente sostituito con un regolamento aziendale -, per fortuna sta andando avanti, grazie alla reciproca disponibilità ad affrontare i problemi della cooperativa e dei lavoratori.

Allo stato non siamo né ottimisti né pessimisti rispetto all’esito complessivo della trattativa, al prossimo incontro capiremo se esiste la volontà di andare alla conclusione positiva della trattativa, come pensiamo.

La direzione del personale ci ha ribadito il critico andamento delle vendite, che in realtà non è il prodotto del Coronavirus ma di un andamento commerciale “negativo” di cui Coop Lombardia soffre da anni.

Più volte infatti, negli incontri periodici relativi ai “diritti di informazione”, che sono parte integrante della cultura cooperativa e della consolidata tradizione relazionale, ci è stato comunicato e illustrato che la Cooperativa ha potuto chiudere gli ultimi bilanci di esercizio, compreso l’ultimo del 2019, grazie a proventi extra commerciali.

Non è questa la sede per dare (facili) giudizi sulle cause, e comunque non è questo l’approccio che predilige la nostra organizzazione. Certo è che questa situazione non può non preoccupare e, a nostro parere, richiede il massimo del coinvolgimento possibile dei lavoratori e di chi li rappresenta.

Ognuno deve fare la sua parte, noi sicuramente faremo la nostra per arrivare a una positiva conclusione della trattativa.

UILTuCS Lombardia


Stampa   Email