Algorfin SpA, una società in vendita?

strillone schizIl punto di domanda lo mettiamo quasi forzatamente ma per i dipendenti Algorfin SpA dovrebbe essere sostituito da un punto esclamativo.

Solo 3 mesi fa i lavoratori di questa società avevano un datore di lavoro che si chiama Unione Fiduciaria SPA che oggi controlla il 100% delle quote societarie e che ha provveduto con comunicazione del maggio di quest'anno ad informare i dipendenti del cambio di ragione sociale attraverso una procedura di trasferimento di azienda.

Neanche qualche giorno e si susseguono le voci di vendita della neocostituita società e i lavoratori si sono rivolti al nostro sindacato per farsi assistere e tutelare.

Durante gli incontri con l'azienda, nonostante le insistenti voci di corridoio, e nonostante una timida affermazione sulla volontà di vendere la società nel caso vi fosse un buon acquirente interessato, è stato assolutamente negato che vi fossero delle trattative in corso. Eppure sono molti gli indizi che fanno pensare che si sia prossimi ad una vendita dell'azienda e questo preoccupa molto i dipendenti che attraverso la UILTuCS Lombardia hanno fatto recapitare alla direzione alcune richieste di informazioni e di garanzie sui livelli occupazionali che non hanno trovato ad oggi sostanziale riscontro.

Intanto Algorfin SpA è una società che opera nel settore finanziario offrendo alla propria clientela servizi informatici, software e amministrativi per la gestione di tutti i tipi di fondi (aperti, chiusi, hedge, immobiliari, etc): fund accounting, transfer agent, segnalazioni di vigilanza; servizi amministrativi di contabilità societaria, avvalendosi di procedure proprietarie fornite sia in service informatico che in licenza d'uso. Tra i nomi più importanti del settore che si pensa possano essere interessati all'acquisto compaiono Object Way S.p.A., Adepa Italia Srl, Exchanging e Engineering SpA.

I lavoratori della Algorfin SpA nell'assemblea del 20 luglio hanno deciso di proclamare lo stato di agitazione con sciopero del lavoro straordinario fintanto che non si addiverrà ad un incontro e degli accordi tesi a chiarire meglio gli aspetti della imminente compravendita e a recepire le istanze del sindacato e dei lavoratori.


Stampa   Email