giovanni foto 200 2019 trasp

Consenso e responsabilità istituzionali

Quando si fanno promesse “solenni” che poi non si mantengono si perde il bene prezioso della credibilità.
E quando si fanno promesse sbagliate e sballate che si vogliono mantenere a tutti i costi, magari non si perde la credibilità, ma si spacca il Paese, si abusa del proprio potere, si tradisce qualcosa di importante che viene prima degli schieramenti, dei partiti e dei loro leader.
Sta in questa chiave di lettura buona parte della crisi del processo democratico, causa ed effetto di una demagogia che, come il fascismo, non muore mai.
Demagogia che nelle crisi economiche, dalle quali scaturiscono le lacerazioni sociali, riemerge, cavalcando i problemi reali delle persone e delle famiglie, ad opera di politici anti-tutto, improvvisati, che puntano sul consenso emotivo del momento.
Questa è la triste realtà del nostro Paese con la quale bisogna fare i conti, come già li stiamo facendo, sperimentando un governo dell’avventura senza meta e punti di riferimento, che non siano quelli della Lega.

Leggi tutto...

Dalle Aziende

Dai Contratti